Standard & Poor’s ci declassa a BBB, ma non hanno capito un cz!


mia grecia piccola by MarcelloCividini –

Certo, gli analisti finanziari non capiscono un cazzo dell’Italia. E fin qui i nostri governanti hanno ragione. Non la capiscono loro l’Italia, cosa vogliono capire questi analisti finanziari d’oltre oceano?

Allora continuano a spendere i soldi che NON abbiamo per le manovrine, gli aggiustamenti, le limature, le coperturine.

Nessuno al governo pensa neppure lontanamente a toccare i veri problemi di spesa e cioè la corruzione, le clientele e le pensioni che non hanno mai avuto una copertura di versamenti reali. Non dico di toccare le minime, equivarrebbe a toccare un assegno sociale. Ma le pensioni d’oro, che sono veramente tante, si sentirebbero.

Cosa dire delle possibilità di potenziale sforamento del debito, concesso dall’EU e tanto sbandierata qualche giorno fa? Potremo indebitarci ulteriormente per i grandi lavori: autostrade, trafori e ferrovie?

Ma chi le vuole?

E’ vero nessuno ha la formula magica perchè NON esiste.

Pochi rimedi di base funzionerebbero ma NESSUNO di chi sta al governo ha la minima intenzione di metterci mano, perché perderebbe i clientes che lo sostengono.

Fare tutto il possibile per rivendere i nostri titoli di stato agli Italiani come fanno in Giappone.

Per quanto riguarda l’edilizia, abolire qualsiasi nuova costruzione finché, la quasi totalità degli spazi inutilizzati venga restaurata/ristrutturata/valorizzata.

Messa in sicurezza idrogeologica e antisismica di tutta l’Italia. Un sacco di lavoro per tante piccole imprese per tanti anni. Il prodotto interno lordo della Turchia aumenterà del 10% per i prossimi 20 anni solo per questo.

Rinunciare alla seconda macchina si può facilmente. Con un piccolo sforzo per chi sta in città anche la prima potrebbe diventare inutile e antieconomica.

Chiuderebbe la Fiat e pure le acciaierie che la forniscono? Centomila posti di lavoro altamente inquinanti persi. Il lavoro si troverebbe nella ricostruzione e quando la ricostruzione fosse finita non saremmo solo il più bel paese del mondo da visitare, sarebbe anche pieno di servizi che tutti i visitatori saprebbero apprezzare.

Peccato che fino a che non scenderemo in piazza rimanga solo un bel sogno.

One thought on “Standard & Poor’s ci declassa a BBB, ma non hanno capito un cz!

  1. Ciao Marcello, sono Walter, purtroppo non riusciamo più a vederci,ma sono ottimista per il futuro… visto che ti impegni in commenti economici ti invito a leggere “Il più grande crimine..” di Paolo Barnard e di visitare il sito “memmt.info”. Fammi sapere… un abbraccio a te e Monique. Walter

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...