Chi sono Davvero

foto mia sfuocata

– Leggere, leggere, leggere tutto quello che capitava sotto mano e studiare il minimo indispensabile x essere promosso.

– la mia prima vera scuola è stata la Fiera Campionaria di Milano che mi ha insegnato la base della tecnologia produttiva e anche a correre e sgusciare in mezzo alla folla.

– in una magica Milano degli anni della ricostruzione quale poteva essere il mio hobby? La pirotecnia e la fusione dei metalli e tutti i bambini del rione cercavano di imitarmi, le loro mamme no.

– i miei monumenti preferiti saranno i sotterranei del castello Sforzesco e del museo della Scienza e della Tecnica, + la cella campanaria del Duomo di Milano, le fabbriche.

– in terza media ho cominciato a vendere al mercatino dei libri usati in Pizza Mercanti, poi alla Borsa e poi a S.Ambrogio. Anni d’oro quelli, mi compro il motorino Bianchi Aquilotto per 5.000 lire

– durante le superiori mi autofinanzio vendendo panini al salame nel corridoio della scuola, canto in un complesso di cui sono leader  “Gli Eremiti” e organizzo feste e gite sciistiche.

– ufficiale in Artiglieria missili e poi nel ’68 a vendere carte autocopianti, poi macchine per ufficio e organizzazione di un club privato bar e cucina.

– 1972 dopo una serata di bridge entro al Corriere della Sera, compro subito la Guzzi 750 e faccio così tanti straordinari che guadagno il doppio del mio capo.

– al Corriere dei Piccoli + Corriere dei Ragazzi + Amica + Domenica del Corriere faccio divertire i giovani lettori ogni settimana coi miei gadget e concorsi.

– organizzo x l’UNICEF il galà mondiale ’73 con Peter Alexander Baron von Ustinov, la persona + eccezionale cha abbia mai conosciuto.

– lascio il Corriere quando viene venduto a Rizzoli e sono socio di CPG e Dimensione Uomo, progetto e vendo milioni di giochi per le patatine S.Carlo, Alemagna, Barilla.

– ’76 mi sposo con Monique e lascio tutto, ricostruiamo la casa, fabbrichiamo marmellate e sottooli in cima a una collina in Toscana.

– ’77 Negozio a Roma e palinsesto Teleroma 56 con Giancarlo Magalli.

– ’79 Agenzia BMG in società, poi ’80 Brain e Nature Gift con mia moglie e poi MIX che cambierà nome in Rapp e Collins, vendo un milione di quadrifogli veri e 150 milioni di sorpresine Barilla.

– ’80 ho una casa a Parigi e faccio 100.000 Km all’anno in macchina.

– ’83 captazione dei segnali deboli, scelte decise e veloci passando dal CPM a UNIX senza soccombere all’orrido MS DOS precursore di Windows.

– ’84 database relazionale SQL Mistress, poi Informix, divento Mac Evangelist il 24/1/84.

– ’88 e ’89 apro anche un ristorante “a la carte” cotture a bassa temperatura e sostituzione di gas, valutazione 14,5 /20 sulla guida Espresso.

– fundraiser professionale lavoro per Unicef, Unesco, Croce Rossa, Alto Commissariato etc.

– ’96 fondo Rapp Collins Interactive che diverrà poi Tribal DDB.

– 2000 inizia collaborazione con Polidesign  e Ca’ Foscari per i master sulla Costruzione della Marca, MBC

– 2001 cessione ultime quote a DDB.

– New Economy, incubatore IdeaUp con Marco Benatti per aprire 16 società all’anno.

– CustomerCentric e Chinapartners con Enrico Montangero.

– 2012 ideazione del primo Master in Social Network Influence Design al Politecnico di Milano.

– 2013 Il Master SNID produce i primi 15 Snìder, i primi professionisti laureati progettisti di Social Networking.

– 2014  secondo anno del mio master, festeggio i primi 64 cambi casa http://villaexchange.wordpress.com/ e passo il Natale in India.

– 2015  terzo anno del mio Master SNID. Apro ancora una start-up che si occupa della promozione di un piccolo frutto che ho trovato 5 anni fa in Australia  il Fingerlime, altrimenti noto come Caviale di Limone. All’Ile de Ré ritrovo al mercato del pesce il favoloso ankimo il fois gras più amato dai giapponesi. Chissa cosa porto dal prossimo viaggio…

– 2016  il mio Master al quarto anno cambia nome e diventa Digital Strategy costituisco la WOW food e comincio a progettare i derivati del Finger Lime, canditi, cioccolato, ganache, emulsioni… Sul lato produzione creo il Consorzio Fingerlime per riunire gli operatori del settore. Festeggio i miei 70 a New York con gli amici e una torta Momofuku.

 

7 thoughts on “Chi sono Davvero

  1. Ringraziandola ancora per il suo follow su Twitter; Trovo stimolante ed ispiratrice la sua attivita’ sia professionale che umana, c’e sempre da Imparare, Lei ne un validissimo Esempio 😉 . Thank You M.Z.G. as “Pragmatic Dreamer ®”

  2. Mi ricordo il tuo arrivo in spiaggia a Bellaria, nei weekend del 72 o giù di lì, con la Guzzi California, le cacce al tesoro, i giochi e i falò sulla spiaggia. 🙂

  3. Pingback: Chi sono Davvero | yofumoenpipa

  4. Ho appena letto “Il Viaggiatore” (Amazon 😦 ). L’ho trovato esilarante, innovativo, goloso e per nulla noioso. Il ritrovare poi luoghi comuni, misto al gergo italiano/milanese, mi ha fatto rivivere gli anni spensierati della mia gioventù. 🙂 . Ti esprimo i miei complimenti e l’invito a proseguire le tue molteplici attività anche su questa strada.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...