Perchè gli Scooteristi odiano i motociclisti


Dopo il vertiginoso successo 😉 del decalogo Perchè i Motociclisti odiano gli Scooteristi, darò anche un po’ di soddisfazione alla parte avversa che ha protestato su Twitter.

Con una considerazione in più, i Motociclisti pur essendo meno numerosi, sono molto più complicati e così ho dovuto enuclearne tre tipologie, di cui scriverò separatamente nei prossimi giorni, gli Harleysti, i BMWuisti e i Ducatisti.

Honda, Yamaha, Suzuki, Kawa, Triumph, Guzzi ed altri non sono così identificabili in categorie Lombrosiane e quindi li chiamerò solo Motociclisti tout court.

Certo neppure loro sono normali 😎 ma i loro tic non sono così omologabili.

Tutti insieme come sono visti dagli Scooteristi?

1            I motociclisti sono stronzi

2            I motociclisti se la tirano e allacciano pure il casco

3             I motociclisti sprecano un sacco di benzina ma al semaforo li raggiungiamo sempre 😀

4            I motociclisti pretendono che al rosso nessuno si piazzi davanti a loro

5            I motociclisti NON smanettano al semaforo

6            I motociclisti si incazzano perchè prendono i moschini in faccia

7            I motociclisti si incazzano quando li superi in frenata

8            i motociclisti si fermano al rosso anche quando non c’è la polizia

9            I motociclisti non riescono a fare lo zig zag in mezzo alle macchine

10          i motociclisti sono proprio stronzi

P.S.

ho scritto motociclisti tutto minuscolo perche gli Scooteristi li odiano davvero  *_*

Calderoli è ignobile, oggi ne parlano tutti e intanto la mafia ride


Si certo come si fa a non indignarsi per questi ominidi che abbiamo al potere. Pure questo Bondi che attribuisce il cancro dei Tarantini a troppa nicotina fa notizia. Su twitter, l’hashtag #Bondi imperversa.

Certo il trend è cavalcato pure dagli amici di Sydney con la pubblicità a Bondi Beach, ma si sa il web è leggero.

Si parla anche del blitz delle nostre forze dell’ordine per espellere inopinatamente chi si rifugia da noi senza neppure avvertire il ministero degli Interni. Appena sabato la notizia principale era che pure i saldi erano calati del 15%.

Che notizie sono? Nemmeno il mondo in fermento ci interessa più. Solo quando muore qualcuno in modo efferato o un disastro devasta intere nazioni.

E così anche oggi è andata liscia per le MAFIE (se vogliamo tenerne conto dobbiamo scriverlo maiuscolo) che stanno come sempre, silenziosamente avanzando dappertutto.

Per vendere i giornali e i telegiornali non interessa a nessuno:

Che quasi in ogni cantiere pubblico le fondamenta siano tappezzate di rifiuti tossici,

Che buona parte delle liquidità delle banche venga da soldi da riciclare

Che i videopoker continuano ad espandersi

Che nessuno riesce a semplificare la burocrazia

Che un’azienda su quattro sia ormai contagiata dall’usura o peggio

Che il 90% dell’evasione accertata non sia riscuotibile

Quando saremo tutti dipendenti dalla MAFIA non ce ne accorgeremo neanche. I padroni dei voti mettono al potere chi vogliono da tanti anni. Fanno studiare i propri figli all’estero lontani da ogni sospetto per reimportarli ai posti di potere.

Finanziano i palazzinari per mascherare la facciata, ma il risultato si vede e noi felici e tranquilli ci indigniamo per l’odontotecnico di Bergamo che si fa chiamare dentista.

E voi di che cosa vi preoccupate? Il mondo va avanti